Spinclub
Pesca sportiva a spinning

barracudaNome scientifico( Sphiraena Viridens)nome comune,“barracuda ”, è facile confonderlo con il “luccio di mare” o “aluzzo” (Sphiraena Sphiraena). Da questo si distingue oltre per le dimensioni, in genere maggiori, soprattutto per la presenza delle bande nere parallele e verticali presenti sul dorso per tutta la sua lunghezza. Appartiene alla stessa famiglia del barracuda tropicale che raggiunge però dimensioni di molto maggiori (oltrepassa i due metri) e gode della pessima fama di specie pericolosa per l’uomo. La specie presente in mediterraneo, pur mantenendo le caratteristiche aggressive del predatore, raramente supera il metro di lunghezza e non si è fatto una così brutta fama. Il peso dei pesci che si incontrano più di frequente è da un chilo fino ai 6-7 chili. E’ presente lungo le coste tirreniche, del Mar Ligure e nelle acque di tutte le nostre isole, comprese quelle del basso Adriatico. Il barracuda ha il corpo cilindrico e poco affusolato, soprattutto all’estremità anteriore. La testa di questo pesce è caratterizzata da una bocca ampia che si apre per tutta la lunghezza del muso e della mandibola prominente e munita all’estremità anteriore di un lobo che a bocca chiusa copre quella della mascella superiore. Numerosi sono i denti, aguzzi e taglienti, a forma di pugnale, che possono assumere una curvatura verso l’interno della bocca più o meno pronunciata. Nella mascella superiore ve ne sono quattro per lato piuttosto lunghi, seguiti da altri più corti e sottili. Altri denti sono nel palato. Nella mandibola uno o due denti lunghi e acuminati. L’occhio è relativamente grande. La colorazione varia dal giovane all’adulto. Negli esemplari giovani la colorazione è più uniforme mentre nell’adulto compaiono le caratteristiche fasce verticali, dal colore scuro, quasi nero, che coprono la metà superiore dei fianchi, per tutta la lunghezza del pesce, dalla testa alla coda. Il barracuda è un pesce pelagico che vive però in prossimità della costa.  Predilige le zone rocciose dove nuota in fitti branchi negli strati più superficiali dell’acqua. La caratteristica di pesce gregario scompare gradualmente. Gli adulti costituiscono piccoli gruppi e gli esemplari di maggiori dimensioni sono solitamente solitari. La riproduzione avviene verso la fine della primavera e si protrae fino ai primi mesi dell’estate. Le uova sono pelagiche. E’ un pesce carnivoro e la sua dieta è costituita da altri piccoli pelagici e tutti quei pesci che si possono incontrare sotto costa. La pesca sportiva a questo pesce viene praticata sia da terra che con l’uso di un’imbarcazione. E’ preda ambita sia per le dimensioni di tutto rispetto sia perché le sue carni bianche si fanno apprezzare se cucinate a dovere. E’ oggetto di ricerca specifica da parte dei pescatori a spinning che lo insidiano nella schiuma intorno agli scogli affioranti e dalle scogliere durante le scadute delle mareggiate ma ci sono buone possibilità di cattura anche a mare calmo. I momenti in cui è maggiore la sua attività predatoria sono l’alba ed il tramonto. E’ attivo e quindi pescabile, anche durante le ore notturne specialmente se siamo in presenza di luci artificiali che riflettono sull'acqua (come può capitare nei porti) o in presenza di luna piena che dà un effetto di luce tipo tramonto prolungato. SPOT :Oggi, trovare uno spot da cuda, grazie alla tecnologia che abbiamo a disposizione, è tra le cose più semplice che si possano fare! Consultiamo google map, i posti da preferire sono le punte, più sporgono a mare meglio è, l'acqua deve essere abbastanza pulita, litorale Salernitano (preferibilmente dopo pontecagnano), la costiera Sorrentina e amalfitana (scogliere e moli) sono tutti ottimi spot per questo splendido predatore basta poi ricordarsi che se vai di giorno, quindi nelle ore di luce è difficile che siano in caccia preferire quindi i cambi di luce (ALBA e TRAMONTO) e perche no, la notte (IO ADORO LA "CALATA DI SOLE"), e poi che preferiscono un recupero lento e molto jerkato! L'esperienza personale su spot ed artificiali farà il resto. Ripeto ancora una volta basta insistere e se uno spot non regala una cattura per una o due sere, non vuol dire che non sia uno spot buono se ha le caratteristiche sopra citate, dategli fiducia in fondo basta crederci e le cose si avverano.

Italian English French German Japanese Maltese Spanish
serrahobao.jpg

Login

Visitano il sito

Abbiamo 238 visitatori e nessun utente online