Spinclub
Pesca sportiva a spinning

alletteratoQuando ho iniziato a pescare a spinning, mi veniva da ridere sentendo chi più esperto di me, diceva di aver avvistato in qualche spot da noi frequentato un serra, un barracuda, un’ alletterato, ecc. Ma di piccole dimensioni ….. all’ incirca 2Kg. !!! Per me che provenivo dalla tecnica della bolognese un pesce di 2 Kg. era un qualcosa di eccezionale, un pesce che non capitava tutti i giorni Una preda che se si aveva la fortuna di catturare, diventava argomento familiare per mesi e mesi!!! Ed ora invece, sentivo queste persone dire che un pesce del genere non era nulla di eccezionale …. Mah ??? Ora dopo un po’ di esperienza, mi rendo veramente conto che quando si esce per una battuta di Spinning in mare, può capitare di allamare prede di 5 … 6 ….. 7 ….. 10 ed anche 15 Kg. in alcuni casi, anche più ! Vi racconto quella che è stata una delle mie esperienze. Durante una battuta di pesca al Cuda, recuperavo come al solito lentamente ed in maniera molto jerkata (classico recupero da cuda), un minnow di grosse dimensioni (circa 17cm.) ad un certo punto è arrivata la botta ed ho pensato, “CHE BELLO NON E’ ANCORA TRAMONTATO IL SOLE CHE IL PRIMO BARRACUDA C’E’ GIA VENUTI A TROVARE!” questo pensiero è durato pochissimo, fin quando il pesce che avevo in canna, non ha portato via in pochi secondi tutte le 100 e passa yard di tracciato che c’erano nel mio APPLAUSE 4000 !!! Non ci potevo credere, la sensazione che più ricordo è stata quella di assoluta impotenza nei confronti di un’ avversario così potente !!! Erano arrivati gli alletterati, questo lo abbiamo capito solo nei giorni successivi, quando con canne e mulinelli più appropriati, abbiamo avuto la bravura (e la fortuna) di portarne alcuni esemplari a tiro di raffio. Erano branchi che andavano dai 6-7 Kg. fino ai 15Kg. e quando capitavano quelli più grossi, la battaglia dalla scogliera era praticamente persa in partenza. Questo è quello che puo’ capitare pescando a spinning. L’ ALLETTERATO: L’ Alletterato, il cui nome latino è Euthinnus Alletteratus è un pesce che può raggiungere i 90cm. Di lunghezza ed un peso massimo di 15Kg. Come la maggior parte dei tunnidi, ha il corpo fusiforme. Il dorso è di colore scuro ed il ventre è argenteo. Sui fianchi sono presenti delle macchie scure molto evidenti, caratteristica comune di questa specie. L’alletterato è un pesce pelagico, ha abitudini gregarie anche da adulto, è quindi possibile imbatterci durante le nostre battute di pesca, in branchi omogenei e numerosi. Anno dopo anno, ripercorre precise rotte migratorie, vive in alto mare ed accosta di solito durante la stagione estiva ed autunnale a seguito dei grossi branchi di sarde ed alici, pesci dei quali si ciba abitualmente, anche se non disdegna di cibarsi di altre specie di pesci pelagici. I primi accostamenti in genere si osservano intorno al mese di Maggio, è una specie abbastanza comune nei nostri mari dove si riproduce durante i periodi di Luglio ed Agosto. E’ un pesce dalle carni di un rosso molto intenso, perché ricche di sangue. Il sapore leggermente dolciastro lo rendono meno ricercato del fratello maggiore (il tonno rosso). Si presta comunque ai vari trattamenti culinari, come la conservazione sotto sale, sott’ olio, insaccata, affumicata ecc. Anche se da noi pescatori sportivi viene ricercato per le grandi emozioni che riesce a dare durante il combattimento.

Italian English French German Japanese Maltese Spanish
spig.jpg

Login

Visitano il sito

Abbiamo 17 visitatori e nessun utente online