Spinclub
Pesca sportiva a spinning

Reduce da un mega cappotto fatto insieme al mio ormai storico fidato amico di pesca Nino, dove abbiamo percorso più di 300km girovagando in lungo e in largo per spiagge, foci e porti per circa 18 ore di pesca continua..senza nemmeno vedere l'ombra di un pesce ormai l'umore era a terra...puntualmente ritorna il pensiero che questi non sono mari ricchi, mari che possono regalare emozioni

Proprio in questi momenti mi capita di pensare che vorrei mettere da parte un pò lo spinning, ma poi puntualmente succede qualcosa che mi riaccende la passione ancor più forte di quanto lo fosse mai stata...

Ieri pomeriggio insieme a Emilio (Elnegro) decidiamo di esplorare una scogliera dove non ero mai stato prima, da google maps sembra un buono spot per una battuta di pesca al barracuda, giunti sul posto le condizioni sono fantastiche, vento da sud, mare mosso, cielo coperto, bassa pressione..
L'orario barracuda era ancora molto lontano quindi decidiamo di provare a serra e lampughe..per più di due ore abbiamo lanciato, popper, wtd, skipping..e qualsiasi cosa che si recuperasse a galla.



Il sole era appena sceso sotto l'orizzonte e il cielo era ancora molto luminoso, Emilio era distante circa 10 metri da me, ad un certo punto vedo sull'acqua delle bolle in controluce e dico ad Emilio di lanciare in quel punto visto che io non ci potevo arrivare.. pochi secondi dopo si è materializzato quello che io ancora non mi capacito a credere, in quel punto il mare si apre in un vortice enorme dopo pochi istanti scoppia come un vulcano sputando due tre pesci praticamente spazzati via..subito al seguito un immagine divina..un tonno rosso che esce saltando orizzontalmente e impatta di pancia sull'acqua Emilio urla terrificato e io rimango totalmente impietrito non capendo cosa stesse succedendo...non era possibile... dopo pochi istanti ritorna lui.. ma questa volta è una cosa indescrivibile auguro a tutti di vedere uno spettacolo simile almeno una volta nella vita.. a 3-4 metri dalla scogliera..praticamente di fronte a Emilio fà un grande salto in verticale uscendo completamente dall'acqua e rituffandosi di testa..era enorme della grandezza di uno scooter, ma il suo peso pareva nullo al cospetto della sua potenza ...il tutto su un fondale inferiore ai 5 metri..ancora incredulo e in una sorta di trance inizio a lanciare con la speranza di prenderlo...la mia mente era totalmente scollegata e non ricordavo che stessi pescando con una bassterra accompagnata da un esile rarenium.. lancio e rilancio un mio skipping..quando ad un certo punto il mare ritorna ad aprirsi proprio sotto la mia esca...un brivido mi passa la schiena..la canna si flette il mulinello fà una piccola sfrizionata ma poi la canna ritorna dritta..le gambe mi tremano anzi tremo completamente per l'iniezione diretta in endovena di adrenalina..fortunatamente non si era allamato!

Per tutta la serata sono rimasto inebetito..la mia mente non riusciva a realizzare che quella cosa fosse vera, tuttora non riesco a togliermelo dalla mente infatti oggi appena ho sentito Emilio gli ho domandato se fosse successo veramente o lo avessi sognato..

Una cosa che non si riesce a spiegare con le parole vederla dal vivo e da terra, un pesce di una bellezza e perfezione unica

Se quel tonno nel salto in verticale si fosse spinto un po’ più in diagonale sarebbe atterrato sulla scogliera!!



Appena ripresi dallo shock ci siamo ricordati che eravamo lì per pescare barracuda..ormai l'orario era giunto e ricominciamo timidamente a pescare con la paura che quel treno potesse ripassare e portarsi tutto. A coronare la bellissima serata la cattura di 2 barracuda, il primo catturato da Emilio il secondo da me bello grassoccio..

Italian English French German Japanese Maltese Spanish
phoca_thumb_l_38571142866403123610718.jpg

Login

Visitano il sito

Abbiamo 47 visitatori e nessun utente online