Spinclub
Pesca sportiva a spinning

Oggi le condizioni mi parevano perfette per organizzare una pescata di inizio inverno..
Dopo il solito giro di chiamte, chi per un motivo chi per un altro (qualcuno non l'ho proprio chiamato perchè già conoscevo la risposta  ) erano tutti impegnati..

Sfrutto il pomeriggio libero per recarmi dal nostro amico Vincenzo a ritirare la bassterra che aveva messo in vendita, dopo una piacevole visita al suo salone da barbiere, insieme alla bassterra porto via anche qualche artificiale tra i quali 2 AK 140 nuovi nuovi!  .

In macchina avevo un aernos 4000 che un amico mi aveva chiesto di provare inquanto gli sembrava difettoso
La canna c'è lo..il mulinello c'è l'ho...gli artificiali pure.. perchè non provare a fare 2 lanci.

Ero molto combattuto, in quanto ormai il sole era tramontato da un bel pezzo, ero da solo e c'era un mare agitatissimo...Tutto era contro ....Dopo un tira e molla con me stesso, mi convinco e via!
Essendo già tardi decido di ripiegare su di uno spot che è stato sempre avaro di catture ma al momento era l'unico più vicino.


Arrivato sullo spot con grande piacere, incontro Francesco, un ragazzo che avevo conosciuto qualche settimana prima in pesca, stava andando via perchè il mare era troppo forte, ma lo convinco a seguirmi..
Non avevo con me nemmeno i moschettoni , faccio un nodo direttamente sull'unico artificiale che decido di portare in pesca l'ak di Vincenzo !

Un forte vento proveniente da sud alza il mare e ad ogni onda sono pronto a scappare per evitare che mi porti via, Francesco non si avvicina e decide di restare a distanza di sicurezza..
Al primo lancio riesco a saggiare la furia del vento che quasi fà ritornare indietro l'esca e la potenza del mare che impetuoso risucchia il mio artificiale nei sui vortici...
Al secondo lancio sono più deciso, un lancio secco e riesco a fare qualche metro in più, sento meglio l'esca, anche se non so dov'è ..
Ad un tratto uno strattone forte... che quasi mi fa scivolare dagli scogli, una furia tremenda si è attaccata al mio artificiale e non vuole saperne di farsi domare, non riesco a capire cos'è.. il vento, gli spruzzi d'acqua in faccia mi confondono e mi distraggono, mi mantengo a fatica sugli scogli bagnati, purtroppo la canna è corta e non mi aiuta, cerco uno scoglio più in basso con il rischio che il mare mi prenda.. non posso perderlo, con un occhio guardo le onde e con l'altro cerco di capire dove sia il pesce..forzo al massimo e lo vedo aggallare non capisco cos'è ma si dimena come un dannato..
Fortunatamente Francesco aveva un guadino con se, pronto come un falco lo mette in mare, ora lo vedo anzi la vedo è bellissima .. è lei la regina!

"E se un sogno ha così tanti ostacoli.....significa che è quello giusto!"

 


Italian English French German Japanese Maltese Spanish
0111110721.jpg

Login

Visitano il sito

Abbiamo 270 visitatori e nessun utente online