Spinclub
Pesca sportiva a spinning


Salve ragazzi, mi sono imbarcato in quest’ avventura dell’autocostruzione un po’ per passione ma un altro po’ …lo confesso…per taccagneria; anche se in corso d’opera lo spirito è evidentemente cambiato. All’inizio non mi andava di spendere oltre 25€ di minnow …e ho cominciato l’autocostruzione, ora non mi va di perdere un autocostruito che mi è costata tanta fatica…non siamo mai contenti!

Il connubio di queste due esperienze è sicuramente la chiave per fare ciò che vi mostrerò…”Odontotecnica e Modellismo”

 

La prima fase è stata quella di creare uno stampo sul modello in questione:TideMinnow. Il silicone usato è un prodotto ampiamente usato da noi odontotecnici e quindi facilmente reperibile dalle forniture del settore. Ho ritenuto opportuno inscatolarlo nel legno per conferirgli più rigidità
Il primo…”palo” l’ho preso nel constatare che la lanavetro conservava una memoria incredibile uscendo di continuo dallo stampo, a tal proposito si è reso necessario un controstampo. Sappiate che, se bel lubrificato, potete unire silicone contro silicone per staccarli tra loro alla fine, creando così, il controstampo. Ma non voglio scendere in noiosi particolare e passo alla prima foto.
tyuty
hjkhj
Una volta ottenuti i grezzi ho potuto approfittare della trasparenza di un tideminnow biancastro che, controluce, lascia intravedere tutte le forme delle guide ed i vari pesi. Un comune foglio di vetroresina di circa 1mm lo si trova dai Coloristi ed è stato molto utile per le parti interne facilmente ritagliabile con comuni forbici. Il gioco dei pesi ha visto una sostanziale modifica nei miei autocostruiti rispetto agli originali e sarebbe: un consistente arretramento dei pesi in posizione di lancio ottenendo,così, un assetto meno sbilanciato ed obliquo durante il volo. Un vero proiettile in volo che mi ha permesso di guadagnare almeno 25m, quindi una fascia più ampia di perlustrazione…già provato e confermato!
Carte olografiche, occhietti vari e Stencil (fatti in casa) sono il passaggio successivo insieme alla prima esperienza di aerografo con vernici…rigorosamente compatibili tra loro; acriliche ricoperte da bicomponente poliuretanica trasparente (sarebbe stato meglio una acrilica bicomponente trasparente, ma già ne avevo una per vecchi impieghi su canne ed anelli).
yuiy
tyy
La verniciatura non è stata molto facile ma solo per mancanza di esperienza ma per essere il primo tentativo non posso lamentarmi.

Italian English French German Japanese Maltese Spanish
barr2011.jpg

Login

Visitano il sito

Abbiamo 267 visitatori e nessun utente online