Spinclub
Pesca sportiva a spinning

Strane sensazioni.
Il suono della sveglia alle 5 del mattino mette già in moto meccanismi fermi da un po’, e d’incanto il risveglio sembra il momento migliore della giornata.
Strane sensazioni … la sveglia di solito puntata alle 7:45 nei giorni di lavoro è invece un generale che impartisce un ordine insopportabile.

La colazione è veloce e dovrà bastare per l’intera giornata, già si sa che in preda all’istinto di cacciatore non avrò voglia di cercare salumerie che siano lontane più di 10 metri dal lago!
Strane sensazioni … durante l’intera settimana il mio primo spuntino è alle 11, e alla pausa pranzo arrivo sempre con un buco allo stomaco.

La macchina si guida da sé lungo la solita strada, che pure non facevo da tempo. Oggi non contano gli autovelox, ai semafori si può passare col rosso se non si vede arrivare nessuno dall’altra parte, e lo stereo stranamente tace … c’è solo da ascoltare quel richiamo dolce e suadente, quell’effetto magnetico che fa impazzire la bussola dei miei pensieri e risveglia dal quotidiano torpore il predatore che è in me.
Strane sensazioni … forze sconosciute ed estrema acutezza dei sensi, il mio corpo segue la strada tracciata dalla mia mente ed è in rapida trasformazione.

Meraviglioso … il lago che ancora dorme è lo spettacolo migliore che abbia mai visto! Leggeri vapori salgono dalla sua superficie immobile, e nascondono forse segreti che si dilegueranno appena il sole renderà tutto più chiaro. Non posso fuggire alla voce del lago che mi invita a abbandonare la terraferma! E penso che lì ho respirato mille profumi di primavera, e raccolto i mille colori delle foglie d’autunno, ed ho brillato nella luce intensa e bianchissima del sole d’estate. E qualche volta, anche questo, sono stato lì a guardare l’acqua scura e fredda nelle grigie piogge d’inverno. Come ho fatto a stare così a lungo lontano da questo posto è ciò che mi chiedo, e comprendo fino a che punto mi sia mancato … lo spirito di questo lago è rinchiuso nel mio cuore segreto, è un ricordo coperto da foglie leggere e basta un colpo di vento a farlo emergere in tutto il suo splendore.
Strane sensazioni … non sono mai stato tanto abile a leggere il mio animo, men che mai a descriverlo.

Ogni colpo di remi in acqua ha un suono leggiadro, potrei stare sul lago per settimane intere e girerei senza sosta lungo il suo profilo, lo sguardo diviso tra le sponde e il cielo, le braccia instancabili e la schiena dritta sul mio sedile. La mia canna punta l’alto come l’antenna di una stazione radio, la pesca vera e propria può aspettare ancora qualche istante … sto inseguendo i miei sogni a colpi di remi, non posso ancora fermarmi.
Ciò che mi spinge a farlo è il salto di un black discreto a pochi metri da me, il tempo di gettare l’ancora in questo porto privato e sono subito alle prese con il primo combattimento della giornata.
Il mio amico giunge sotto bordo in pochi istanti, stamani l’attrezzatura è destinata a soggetti ben più grossi (si spera) e questo giovane esemplare non è in grado di farla fremere più che tanto.
Il primo bass della giornata è sempre stupendo, non importa se sia grosso o se sia minuscolo! È il segno di un miracolo che continua ad accadere, è il concretizzarsi di strategie e di lunghe esperienze, è un balsamo capace di ammorbidire tutte le stanchezze e gli stress accumulati.

La giornata segue il programma che avevo studiato, la mia caccia prosegue sino al pomeriggio passando per una pausa all’ombra dei salici durante il momento più caldo, ed è stupendo farsi cullare dalle braccia del lago steso nella mia barca!
Lanci su lanci, catture su catture, emozioni su emozioni, gioie su gioie … quale giornata può essere migliore di questa? Il lago mi regala ogni volta una parte di sé, ed ogni volta io gliela rendo indietro: non si può solo ricevere, anche le miniere più belle si esauriscono perché da loro si prende senza dare!
C’è un dono particolarmente bello oggi, tanto bello da costringermi a scendere dalla barca per cercare un sopporto adeguato da usare per l’autoscatto. Il tripod Gorilla è davvero una grande invenzione!

 


Alla fine della mia avventura di questa giornata mi preparo a tornare a casa col cuore colmo di elementi positivi, e con la speranza di tornare presto in questo posto fantastico. Strane sensazioni ho avuto oggi … ma chi può dire se la follia sia una malattia della mente o se sia invece il grado massimo a cui può spingersi il nostro intelletto? Stati di esaltazione della mente … strane sensazioni … avrei voglia di impazzire davvero e restare qui per sempre, io col mio lago. Forse siete in grado di capirmi, amici miei … Strane sensazioni

Italian English French German Japanese Maltese Spanish
BARRASAURO.jpg

Login

Visitano il sito

Abbiamo 51 visitatori e nessun utente online